Aspettando Xiaomi Mi Band 6, i rumor sul dispositivo

Aspettando Xiaomi Mi Band 6, i rumor sul dispositivo

Aspettando Xiaomi Mi Band 6, i rumor sul dispositivo

Una nuova annata all'insegna dell'innovazione si è aperta per gli appassionati di tecnologia legata all'ambito mobile. Le indiscrezioni che arrivano dal fronte dei dispositivi tech sono assai interessanti, con Xiaomi Mi Band 6 a guidare la carica.

Per la compagnia cinese si è aperta una dodici mesi che chiaramente non mancherà di rifornire gli utenti di grandi primizie. E tra questi il nuovo modello del fitness tracker fa senza dubbio la parte del leone, non solo per chi è attento alla linea e alla forma fisica.

Il design delle ultime edizioni, unitamente alle funzioni offerte, è andato via via affinandosi, rendendolo un ottimo elemento anche dal punto di vista estetico. E i rumor legati al futuro, quello di Xiaomi Mi Band 6, lo rendono un dispositivo che ambisce a divenire parecchio interessante.

Xiaomi Mi Band 6, cos'hai in serbo per noi?

Sugli scudi per la nuova edizione del fitness tracker ci sarebbe la volontà da parte del produttore di supportarlo con un modulo GPS. Stando alle voci trapelate in rete, per il prodotto della compagnia asiatica si aprirebbe una duplice strada, pronta a portare sul mercato due diverse varianti del device. La prima, legata al mercato cinese, sarebbe munita di NFC, mentre la seconda, dedicata al resto del mondo, arriverebbe sugli scaffali senza quest'ultima funzione.

Buone notizie anche sul fronte degli smart speaker, con altri rumor che parlano di uno Xiaomi Mi Band 6 in grado di supportare attivamente anche Alexa. Buone prospettive anche per il sensore Sp02, quello dedicato alla misurazione della saturazione dell'ossigeno.

Il tutto in un pacchetto che risulterà perfezionato, e che supporterà numerose attività sportive tra le quali spiccano , basket, tennis, pallavolo, boxe, bowling, cricket, danza, pilates, pattinaggio e zumba. Con il dispositivo che dovrebbe presentarsi con proporzioni più generose per quanto riguarda il dispaly, che parrebbe destinato ad accrescersi.

Restiamo dunque in attesa di conferme ufficiali da parte degli addetti ai lavori, oltre che di una data di riferimento per l'arrivo del dispositivo sugli scaffali.

Fonte