FIFA 22 a tutto tondo, la rivoluzione è nei feedback sensoriali

FIFA 22 a tutto tondo, la rivoluzione è nei feedback sensoriali

FIFA 22 a tutto tondo, la rivoluzione è nei feedback sensoriali

Settembre è il mese delle ripartenze. C'è quella lavorativa, quella scolastica, e quella sportiva, oltre a quella videoludica. E FIFA 22 accomuna un po' gli ultimi due ambiti, vista la capacità di unire il calcio reale a quello digitale con una produzione videoludica di alto profilo. Electronic Arts, nel corso degli ultimi anni, ha affinato sempre di più la tecnica, restituendo un videogioco che ormai sfiora il fotorealismo. E, con il passaggio ufficiale alla next gen avvenuto con PS5 e Xbox Series X, le aspettative non possono che essere ancora più elevate.

FIFA 22 tra vibrazione e sonoro ad hoc

FIFA 22 sarà di fatto il primo titolo della serie a nascere per PS5 e Xbox Series X (oltre che a persistere anche nelle edizioni per PS4 e Xbox One). Un elemento non da poco, se si pensa al progresso tecnologico portato sul mercato dalle nuove console di Sony e Microsoft. Inutile dire quanto elevate siano le aspettative dei fan, che attendono al varco i ragazzi di Electronic Arts. Con questi ultimi che, come è stato possibile apprezzare negli ultimi mesi tramite i canali social ufficiali, non si sono risparmiati. O, restando nel gergo calcistico, sarebbe più corretto dire “non hanno tirato via la gamba”.

Ad attirare l'attenzione questa volta non sono gli elementi del gamplay, o meglio, non solo quelli. Notizie degli ultimi giorni hanno infatti posto l'accento su come FIFA 22 andrà a restituire feedback agli utenti e, sugli scudi, irrimediabilmente, ci è finito il DualSense, il nuovo pad di PS5. Il feedback aptico, fiore all'occhiello della periferica di casa Sony, permetterà di sentire in toto la stanchezza dei calciatori attraverso le vibrazioni e la resistenza dei grilletti dorsali, che varierà nel corso della partita. Discorso analogo per i tackle, che si “sentiranno” anche attraverso le mani, così come i tiri, sia quelli che si insaccheranno che quelli che colpiranno i legni.

Intrigante anche il discorso che riguarda l'audio, che in questa nuova edizione sarà 3D. Ecco che quindi il grado di immersione aumenta a dismisura, così come anche l'atmosfera degli stadi, che saprà dare un sapore sempre diverso all'esperienza ludica di Electronic Arts.

Ricordiamo che FIFA 22 è atteso all'appuntamento con gli scaffali a partire dal 1 ottobre.