Le nostre offerte continuano!

IPhone 11 Pro ruba la scena, suo lo scettro di miglior device del momento

IPhone 11 Pro ruba la scena, suo lo scettro di miglior device del momento

IPhone 11 Pro ruba la scena, suo lo scettro di miglior device del momento
Ha esordito sul mercato da solo una manciata di settimane, ma iPhone 11 sembra avere già conquistato tutti. Il nuovo melafonino è arrivato come di consueto con il canonico clamore che da sempre accompagna ogni nuovo prodotto Apple, ma non per questo si è adagiato sui canonici allori. Si è anzi prodigato per alzare ancora una volta l’asticella della qualità, andando a potenziare ogni singolo aspetto della componentistica hardware di cui è dotato. Ed è evidentemente riuscito nel suo intento. Stando infatti a quanto riportato da Consumer Reports, le versioni potenziate del dispositivo, iPhone 11 Pro e Pro Max, sono riuscite a scavalcare la concorrenza di tutti gli altri dispositivi attualmente presenti sul mercato andando a piazzarsi prepotentemente in cima alla catena alimentare del settore. Grandi i consensi raccolti innanzitutto sotto il punto di vista della durata della batteria, capace di incrementare di un buon 30% il rendimento rispetto all’edizione precedente dei melafonini  - oltre quaranta ore quelle di iPhone 11 Pro Max contro le trenta scarse di iPhone XS Max – un elemento da non sottovalutare vista sempre l’attenzione riposta dai consumatori nei confronti proprio di questo aspetto. Sorprendente anche il comparto fotografico dei nuovi device marchiati Apple, che hanno evidentemente soddisfatto le aspettative di chi ha evidentemente aspettative molto elevate in merito, mentre altalenante si è dimostrata essere la resistenza dei dispositivi. I test effettuati hanno infatti sottoposto gli smartphone a numerose cadute, con i danni che sono stati molto diversi, andando da semplici graffi alla rottura dello schermo per il modello Pro. Meglio insomma fare attenzione ed evitare di far compiere voli inutili al proprio telefonino. Chiaramente la supremazia di Apple è una situazione provvisoria, con i competitors che non perderanno tempo ad adeguarsi e a sfornare dispositivi che rubino nuovamente lo scettro di re del mercato. Chi riuscirà nell’impresa di spodestare il colosso di Cupertino? Fonte